GLI IMPIANTI  ELETTRICI DEGLI UFFICI COMUNALI DI VIA FAGNANI NON SONO A NORMA....

 

SICUREZZA E IMPIANTI A NORMA

Ricordate  un passaggio  importante del  comunicato stampa dei burocrati denominato pomposamente

“LA VERA STORIA DEGLI IMPIANTI SPORTIVI”?

Vi rinfreschiamo la memoria, eccolo:

impianti elettrici non a norma

Quel comunicato aveva  lanciato vari interrogativi pesanti  circa la sicurezza e anche il reperimento delle  risorse economiche per potervi porre rimedio, ipotizzando  le cifre occorrenti molto consistenti e rilevanti.

Ebbene con slancio e notevole disinvoltura,  attraverso la  determina del 13/08/2014 nr  316, è stata trovata la soluzione  a  quel problema che ha “terrorizzato” e  fatto “sudare freddo “ tutti.

lavori messa a terrra

Avete visto bene?  L’importo necessario per i lavori di messa a terra è stato di  2.470,00 più iva per un totale complessivo di  3013,40.

Guardando bene quindi sorgono due interrogativi:

- l’intervento di sistemazione è datato 13/08/2014 mentre il comunicato stampa  è del 21/08/2014, circa una settimana dopo, a lavori  già avviati. Il 2 settembre  2014, con un altro pomposo comunicato stampa, si dichiarano conclusi i lavori.

-Del resto,   per una cifra cosi esigua era più importante intervenire subito e  senza creare tanto clamore.

conclusione lavori mesa a terra

 Non vi sembra questa  una pessima propaganda tesa solo ad enfatizzar e un problema che, come si può constatare, è stato facilmente risolto?

Ad ogni buon conto.

  Vogliamo aiutare i commissari nel  loro lavoro rigoroso e di verifica, stante la loro solerzia e precisione   nel prendere decisioni importanti come la chiusura delle strutture sportive, a fronte del rispetto  delle norme vigenti.

 Ricordiamo quindi, (tramite la stampa seria e il nostro sito) che anche il Palazzo Municipale (con tutti i suoi piani) non è a norma per quanto riguarda l’impianto  elettrico. Questo  problema è presente da anni.   L’inopportunità di intervenire su una struttura vetusta ( gloriose ex scuole elementari) e l’importante  intervento economico ipotizzato ( ogni piano ha bisogno di un intervento  specifico ad hoc),  la cronicizzazione determinatasi per  l’assenza assoluta di qualche intervento delle precedenti amministrazioni di sinistra,   avevano indotto l’amministrazione Celeste   ad  utilizzare il piano integrato Villa Colombo-Cascine San Giuseppe  per il trasferimento del  Comune nell’area ex cascina Tiraboschi.

Considerata la pressoché identica situazione, avete affermato che vi è   un serio pericolo per gli  utenti che accedono fisicamente  ai vari servizi  comunali e a tutti i lavoratori dipendenti   presenti nella struttura.

Siamo convinti che adotterete urgentemente  le misure necessarie richieste , nel rispetto delle norme, così  come avete fatto per le strutture sportive.

A presto

Joomla templates by Joomlashine