sample

POVERI DEMOCRATICI

Capiamo la rabbia dei nostri contendenti del Partito Democratico sedrianese, ridotto a fare manifesti contro le persone. Il  loro, a nostro avviso assurdo,...


 

POVERI DEMOCRATICI

Capiamo la rabbia dei nostri contendenti del Partito Democratico sedrianese, ridotto a fare manifesti contro le persone. Il  loro  coinvolgimento nella  vicenda dello scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni della criminalità organizzata, comunque secondo noi assurdo,  é una botta tremenda che imponeva  un atteggiamento sdegnato e di protesta   e non , invece, cercare di scaricare  tutto su altri.

L’atteggiamento è quello del pugile suonato che mena fendenti a vuoto, grugnendo,    a  testa bassa  , incapace di intendere e volere.

Lo scioglimento del consiglio comunale è  intervenuto  a dar man forte  alla ghigliottina dei manettari  di professione. Qui sta la grave responsabilità  dei “burocrati” di Stato ben pagati  (Anna Pavone, Antonino  Costa,  Natale Maione) che hanno redatto una relazione inviata al Ministro degli Interni unilaterale e senza contradittorio  , con evidenti falsità e chiacchiere da bar , insieme a deduzioni fantasiose.

Tutto ciò , purtroppo, ha gettato  nella spazzatura  gli  importantissimi voti espressi  liberamente nelle elezioni dello scorso giugno 2009 da tutti i cittadini e , la maggioranza di questi, ha potuto permettere un governo eletto democraticamente, oggi  arbitrariamente  sostituito da tre impiegati  pubblici.

Cosa hanno fatto le altre forze politiche e, in  particolare, i nostri sprovveduti  democratici sedrianesi?   A  scatola chiusa hanno dato credito, solo per  mero calcolo elettorale futuro  , a ciò che screditava  e infangava i nostro paese  e, soprattutto,  hanno colto l’occasione per obnubilare   i grandi risultati di miglioramento per il paese creati dall’amministrazione Celeste.

I fatti sono chiari. Alcuni di questi:  grandi interventi  nel sociale e nella sanità (dai sostegni alle famiglie e al disagio, a azioni di prevenzione per la tutela della salute con insediamento di medicina  specialistica  di livello). Importanti opere verso le scuole: dall’apparato del nuovo sistema di sicurezza e prevenzioni incendi alle varie manutenzioni che hanno comportato una spesa , incredibile, di oltre 1.200.000 a cui vanno aggiunti  642.000 euro per il completamento dell’asilo nido comunale.

Realizzazione del nuovo  ecocentro comunale  che nel 2013  vede , finalmente, anche   il successo della ultima attività eccellente della   giunta Celeste : l’innalzamento della raccolta differenziata dal 60% al 75% con ulteriori possibilità di crescita , all’insegna di una tutela ambientale e di civiltà di accostamento europeo.

Eravamo a un passo dall’approvazione del nuovo piano di governo del territorio. Dopo l’adozione avvenuta il 13 aprile del 2013 era in programma  la sua definitiva approvazione il 4 novembre dello stesso anno.  Sono solo balle quelle che indicano  la  bocciatura da parte della Provincia:  con loro avevamo concordato e accettato le modifiche   da apportare per un  momento urbanistico qualitativo  diverso dal passato, all’insegna del mattone ad oltranza mentre i  rilievi del Parco Sud sono in prevalenza di carattere formale.

L’acquisizione della Villa Colombo è stata  ed è una  grande conquista  per tutta la comunità e il patrimonio storico culturale di Sedriano. E’ stato presentato  ricorso al  Consiglio di Stato  contro  la sentenza del Tar che ha dato ragione a Lega Ambiente  che contestava il nostro aggancio al  P.I. precedente della giunta Rigo, anch’essa  tesa , senza risultato,  all’acquisizione del manufatto storico. Non è finita ancora.   Abbiamo notato, purtroppo, che il ricorso è stato presentato da privati e non dal Comune di Sedriano con la gestione commissariale. Di questo poi chiederemo conto in sede di responsabilità amministrativa.

La realizzazione di importante opere pubbliche, tra cui ’area  polivalente   o genericamente detta “feste”: E’ stato espletato il primo bando per la sua gestione  andato a vuoto. Occorre riproporlo con sollecitudine. Erano state predisposte misure opportune (carotaggio) per  concludere definitamente il collaudo  della  residua parte  a verde della zona esterna. Che fine hanno fatto?

La realizzazione di opere di fognatura oer un valore di circa 1.200.000,00 che impediranno  per il futuro le pericolose e dannose esondazioni delle acque piovane  che hanno provocato gravissimi danni nel passato.

Un nuovo campo sportivo, in verde sintetico, omologato per disputare partite internazionali , insieme a nuovi spogliatoi e un nuovo campo di calcetto. Un’attenzione particolare alla Roveda, sempre messa in secondo ordine. Molte sono state le strade sistemate  in un panorama complessivo ereditato disastroso. L’attenzione alla cultura e alla crescita civile con le continue manifestazioni pubbliche in tutti i settori.  Una politica di tassazione locale  equilibrata e non penalizzante (vedi ICI  prima casa e tariffe mensa e scuola a livelli  del 2008), e altro ancora . Insomma  una vicinanza ai cittadini nuova: non eravamo chiusi nel  palazzo ma eravamo in mezzo a loro  ascoltandoli.

Ma tutto questo per voi “poveri democratici” è fiato sprecato.  Volete ritornare in comune a tutti i costi. Chissà perché?  Nel frattempo mentre  la vostra  ministra Boschi, a proposito degli indagati del P.D.,  parla di  essere garantisti e sostenitori della presunzione d’innocenza  voi  , con la bava alla bocca, diventate  giustizialisti ad oltranza. Ipocriti da quattro soldi!