PRESA DIRETTA RAI 3.  QUALE INFORMAZIONE?

Nel Dicembre 2013 ho acconsentito a farmi intervistare da una giornalista del programma di  RAI 3  ...


 

PRESA DIRETTA RAI 3.  QUALE INFORMAZIONE?

Nel Dicembre 2013 ho acconsentito a farmi intervistare da una giornalista del programma di  RAI 3  “Presa Diretta” di Riccardo Iacona  . Rosita Rosa definiva la sua  fatica giornalistica  “operazione verità” e  chiedeva la mia partecipazione che, come al solito, non negavo. Deluso da altre trasmissioni televisive e radio  che stravolgevano  i miei interventi con tagli significativi e, soprattutto,  cambiavano  il senso  delle mie risposte originarie che , intatte,   chiarivano   molti aspetti della penosa  e ingiusta vicenda che ha riguardato Sedriano e molte persone  oneste, ho pensato che in questo caso ero davanti a una informazione di spessore,  professionale e seria.

Dopo la messa  in onda  del  programma di  lunedi  17 febbraio 2014 ho dovuto ricredermi amaramente.

Sono andati in onda  solo 24 (ventiquattro !!)  secondi delle circa due ore e mezza di intervista rilasciata presso la mia abitazione e  che , nella loro estrema brevità, hanno consegnato agli ignari telespettatori una considerazione che non mi appartiene  sulla presenza della criminalità organizzata.

Ma ciò che mi ha indignato profondamente  è stata la messa in scena di due notizie false di  una  gravità estrema:

 a) la prima:  mostrando  una foto di un convegno elettorale e affermando che si  fosse svolto   a Sedriano, in cui Zambetti, insieme  a Costantino, presentava sua figlia quale candidata alle elezioni comunali del 2009. Tutto questo per dare ancor più senso a un contesto in cui la politica sedrianese si intrecciava con il presunto  malaffare. La verità:  Zambetti non è mai venuto a Sedriano. L’avvenimento  ritratto  si è svolto presso i locali de “I bersaglieri” di Magenta  e si riferisce alla campagna elettorale per le regionali del 2010 , dove Teresa Costantino era stata già eletta consigliere comunale nel precedente 2009,  con 31 voti di preferenza.

b) la seconda : affermando  che Costantino diceva il vero  quando  riferiva   che il suo intervento  aveva  portato un numero considerevoli di voti nel magentino  e questo, continuava il servizio,  era confortato   dal  dato elettorale attuale  rispetto a  quello del 2005 dove  Zambetti  avrebbe preso pochissimi voti se non pari a zero. La verità:  L’ex assessore regionale, almeno nella nostra zona , aveva raccolto più preferenze nelle elezioni regionali del 2005, quando diventò assessore all’Artigianato. Nel  2010, infatti,  ha perso voti perché non poteva  più contare sul sostegno dell’Udc:  Ossona è sceso da 102 a 79, a Magenta da 78 a 22. A Corbetta da 54 a 15, a Inveruno da 44 a 13, a Boffalora da 21 a 9. A Sedriano ne ha presi 30 e non 50 come falsamente indicato.

Tutto ciò  è andato in onda dal minuto 1.41,40 al minuto 1.45,38 . Tempo ben superiore  ai miei ridicoli 24 secondi.

Abbiamo  tentato di contattare la giornalista  senza risultato  e, successivamente, le abbiamo  scritto  nella speranza che rimediasse all’errore.  Silenzio assoluto.

Queste false notizie  non fanno onore a d un giornalismo che si professa d’inchiesta all’interno di un servizio  pubblico e  che, fino a ieri , guardavo con interesse  e credevo  coraggioso.

Alfredo Celeste

Joomla templates by Joomlashine