LETTERA APERTA AL COMMISSARIO GUERCIO NUZIO ROSARIO

 

LETTERA APERTA AL COMMISSARIO GUERCIO NUZIO ROSARIO

Il suo comunicato stampa del  11 Marzo 2014 merita qualche riflessione in più perché, comunque, notiamo per la prima volta un senso sincero di responsabilità, senza i giochi di prestigio dei comunicati precedenti, su cui ritorneremo presto.

"..Nel 2014, dunque, una relazione agli  interventi che ci prefiggiamo di realizzare nel triennio, il cronoprogramma realistico (e non velleitario) prevede una spesa di 220.00 euro finalizzata a individuazione progettisti, redazione e approvazione progettisti preliminare- ineludibili strumenti per chiedere e ottenere finanziamenti- redazione e approvazione progetti esecutivi, redazione capitolati di gara. Un cronoprogramma preciso e concreto, compatibile con il rispetto del patto di stabilità e non un libro dei sogni".

Questa la parte principale di quanto comunicato. Tecnicamente è corretto. La cifra stanziata di  euro 220.000 servirà a pagare i professionisti incaricati di redigere i progetti, sperando che la scelta  dei nominativi non avvenga come il revisore della farmacia comunale , tra “amici”, ma segua la procedura di indicare almeno cinque soggetti  in un contesto altamente professionale.

E dopo? Arrivano le realizzazioni previste per il 2015 di  questi incarichi, con un elenco di opere pubbliche , anche  molto importanti.  Qui, però, casca l’asino.  Con quali risorse vengono finanziate?   Il piano prevede l’acquisizione di un mutuo di euro 50.000,00 e  euro 2.087.000,00 con stanziamenti di bilancio. Cosa vuol dire? Recita  la delibera commissariale del programma triennale delle opere pubbliche:

“dato altresì atto che le modalità e la capacità di finanziamento delle spese previste per il

triennio 2014/2016 e a carico dell’Amministrazione, potranno essere definite solo in fase di

redazione del bilancio di previsione, nel rispetto dei parametri indicati dal Patto di Stabilità interno

per il 2014 ed anni successivi..” ( delibera nr 23 del 20/02/2014). Tradotto: non si sa. Vedremo  quando approveremo il bilancio e, diciamo noi, con già insediata la nuova Amministrazione  e voi , felici e sorridenti  di grasse  indennità  percepite, verso altri lidi di possibili comuni commissariabili.

Per questo “il libro dei sogni” del vostro programma  è più vicino alla fantasia che alla realtà.

Non ce ne voglia Dr. Guercio ma ci sembra pochino per un amministratore pubblico. Abbiamo apprezzato, comunque, la sua voglia di fare qualcosa,  senza propaganda, per il bene di questo paese che non merita quanto è accaduto, purtroppo, a causa di suoi colleghi irresponsabili.

Joomla templates by Joomlashine