"LE GIRAVOLTE"

..Della triade commissariale per il conto consuntivo 2013..

 


 LE SOLITE "GIRAVOLTE" DEI COMMISSARI

Leggiamo il  comunicato stampa nr 5  della triade burocratica “superefficientista”.

In sintesi l’auto-elogio  contiene tre elementi: a) siamo stati bravi ad  approvare il consuntivo entro il 30 aprile. B) abbiamo rispettato il patto di stabilità , soprattutto perché nell’ultimo bimestre del 2013 eravamo presenti noi; C) l’avanzo di amministrazione  è di Euro 419.505,35

Insomma i nostri prodi hanno fatto delle cose eccezionali. Vediamo cosa è successo in passato :

L’avanzo di amministrazione degli ultimi tre esercizi, precedenti all’insediamento dell’amministrazione Celeste,  è risultato così:

2007 €. 240.132,43

2008 €. 538.313,15

2009 €. 265.355,40 : il 9 giugno 2009 si  è  insediata la giunta Celeste.

Tempi sostenuti  e “avanzo” conseguito  per gli anni successivi:

Per l’anno 2010: -Delibera C.C  nr 18 del 29/04/2011 : esame ed approvazione rendiconto per la gestione anno finanziario 2010. Totale avanzo al  31.12.2010  324.620,17.

Per l’anno 2011: Delibera  C.C. nr 17 del 26/04/2012.  Il consiglio comunale approva  la delibera della giunta nr  38 del 04/04/2012  con oggetto la relazione illustrativa del conto consuntivo del 2011.

Avanzo di amministrazione  euro 675.378,59

Per l’anno 2012 – Delibera C.C. 16 del 30/4/2013: esame ed approvazione rendiconto dell’esercizio finanziario  2012.

Avanzo di amministrazione anno 2012 :euro  1.102.495,78

 (fonte relazione revisore dei conti del 8 aprile  2013. Allegato)

Inoltre, con delibera di G.C. nr  83 del 25/6/2013,  è stato redatto lo schema per il bilancio  annuale di previsione , confermato dal consiglio comunale del luglio 2013, nonostante la possibilità della proroga , utilizzata dalla stragrande maggioranza dei comuni italiani, di ritardarne l’approvazione fino al novembre dello stesso anno.

Come si può constatare  i punti a) e c)  dei burocrati sono ampiamenti superati, considerando  che loro non hanno bisogno di convocare consigli comunali, sentire commissioni, partiti politici, etc. e quindi è facilissimo gestire i tempi di approvazione dei provvedimenti.

Per quanto riguarda il patto di stabilità: è stato rispettato per gli anni 2009, 2010, 2011.  La giunta Celeste  riesce a confermare tale vincolo anche nell’anno 2012 , nonostante la rilevantissima e onerosissima cifra  di euro 551.000,00 (inizialmente 718.000,00!) quale saldo/patto da mantenere, senza aumentare le tariffe dei servizi essenziali.

Appare singolare, cosi come si evince dal comunicato stampa,  che ci si avviasse a un risultato negativo, riguardo il “patto”,  a soli due mesi dalla chiusura dell’esercizio finanziario e che, in soli altrettanto due mesi, la “provvidenza” dei burocrati abbia evitato  il peggio. Doti taumaturgiche dei prefettizi illegittimamente insediati a Sedriano?

Dispiace, comunque,  vedere  i nuovi “cortigiani” o lecca.. sperticarsi in applausi non dovuti.

 

Joomla templates by Joomlashine