002

ANCORA BALLE SULL'AREA FESTE

"Il Giorno" del 21 Gennaio  riporta ancora una volta la questione dell'area feste  e i suoi risvolti legali, riportando notizie fonte  "carissimi" commissari.

qui la nostra replica e smentita.

 

 il giorno 21 gennaio 2015

Gentile Sara Riboldi
P.c. Gent.mo direttore Giovanni Chiodini

Seguito pubblicazione articolo '' L' area feste finisce in tribunale" del 21 gennaio u.s a sua firma le chiedo cortesemente di rettificare quanto segue:


a) il terzo lotto dedicato alla sistemazione delle aree verdi per un importo di 300.000  è stato collaudato dall'arch Massetti incaricato dalla giunta Celeste. L'esito è stato negativo ed è stato dichiarato  tale durante la gestione della giunta di cui sopra e non durante la gestione commissariale

b) per la ragione di cui sopra, sempre l'amministrazione Celeste e non la gestione commissariale, aveva incaricato l' avv. Borghesan di procedere  civilmente nei confronti della direzione e progettazione lavori per adempiere a quanto riscontrato dal collaudo. Per questi motivi non abbiamo pagato il saldo lavori e le residue spettanze  dell' ing.Munari . La causa civile è aperta presso  il tribunale di  Milano presidente dott. Borrelli.

c) L' Accertamento del sottosuolo è' stato richiesto dalla giunta Celeste, e non dai commissari, in quanto rilievo segnalato dall'arch. Massetti già dal settembre 2013. Il mancato intervento successivo da parte dei commissari subentranti è lamentato dallo stesso professionista che , a metà anno rilascia un'intervista a un settimanale locale , dichiarando  che sin dal Gennaio del 2014 era stata presentata  la documentazione richiesta dai nuovi gerenti del Comune , ma non ha ancora ricevuto risposta.

d ) non vi sono dichiarazioni  scritte del Comandante della Polizia locale che dichiari non esservi certificazione tecnica di agibilità' . Il  Sindaco autorizzava gli eventi quale autorità  di P.S. con l'allegata dichiarazione  di agibilità' dei locali da parte dell'allora capo dell'ufficio tecnico arch. Minei.

e ) Sul sito del comune è' pubblicato con bella enfasi '' la vera storia dell'area feste'' edito dai commissari. All'interno di questo comunicato vi è un dichiarazione dell'arch. Minei, responsabile dell'area tecnica, che conferma il perfetto stato dei locali al momento del suo congedo dal Comune di Sedriano. Ergo il degrado della struttura decorre dalla gestione  del trio prefettizio, per noncuranza e suo mancato uso.  Spero che intervenga la Corte dei Conti per stabilire, finalmente, le vere responsabilità'

Quanto  sopra e altro è rinvenibile, abbondantemente, presso il nostro sito '' www.insiememiglioriamosedriano.it''  che puntualmente ha risposto alle 'provocazioni'(?) dei funzionari  pubblici .

Aspettiamo il Consiglio di Stato.


Grazie. Cordiali saluti

Alfredo Celeste

Joomla templates by Joomlashine