PEPPINO IMPASTATO

VIA PEPPINO IMPASTATO SEDRIANO.

 

La notte del 9 maggio del 1978 una carica di tritolo metteva fine alla vita del militante di Democrazia Proletaria.

Nato a Cinisi (Pa) da una famiglia mafiosa, con grande coraggio ruppe con il padre e attivò un’attività politico culturale antimafiosa, ancor oggi presente.

Giorgio Bonamassa, scomparso prematuramente nel 2016, mio legale e soprattutto amico fraterno, militante comunista da anni, mi ricordava continuamente la conoscenza e l’amicizia che aveva intrattenuto con il giornalista e politico siciliano, tanto da indurci , come amministrazione Comunale di Sedriano, da me presieduta, a dedicargli una via nel 2011.

Ricordo con affetto questa fase di vita e al contempo i numerosi ‘professionisti dell’antimafia', alla ricerca solo di vile visibilità personale che, soprattutto in occasione dell’ignobile atto politico dello scioglimento di Sedriano, hanno saputo esprimere tutta la loro bassezza.